martedì 10 novembre 2009

Due giorni meravigliosi

Vorrei condividere con voi le mie emozioni di venerdi 6 e sabato 7 novembre che rimarranno nella storia della mia vita come giorni importantissimi. Avevo invitato i miei due amici romani a vedere la partita tra Fiorentina wp e Orizzonte, per ricevere da loro allegria e supporto morale. Il giorno precedente ho ricevuto anche un'altra bellissima notizia e cioè che la mia sorellina più grande sarebbe venuta a pranzo da noi proprio venerdì. Prima di darle la conferma mi sono fermato a pensare alla mia mamma che avrebbe avuto un ospite in più, ma non mi potevo far sfuggire l'occasione di avere due delle persone più importanti della mia vita insieme allo stesso tavolo. Olimpia e Lorenzo sono arrivati alle 12 circa poi sono andato a prendere la sorellina che mi aveva chiamato per capire se doveva venire da sola o meno. Mia madre poi mi ha fatto un'altra sorpresa mettendomi a tavola nel mezzo alle mie due amiche, e non ho potuto nascondere la mia grande emozione. Un giorno spero anche di poter riavere anche la sorellina più piccola che mi manca molto e di cui non riesco a sentire nemmeno la voce. Abbiamo amabilmente chiacchierato e il tempo è volato, poi mi sono messo a fare delle cose al computer mentre lei studiava nella mia cucina. Ero felice ed emozionato al tempo stesso, perché non era mai successo ancora: poco prima di tornare a lezione, ci siamo fatti anche delle foto e mi tremavano le mani quando ho fatto quella alle mie due amiche speciali. Successivamente la giornata si è conclusa in modo perfetto con la vittoria della Fiorentina sulle catanesi per 13-10. La mia grande emozione di avere i miei amici accanto a me che condividevano la mia gioia, mi ha fatto passare in secondo piano anche gli errori della squadra, cui spero che questa vittoria dia morale per continuare la loro scalata verso il grande slam.

La mattina successiva siamo andati a Fiesole a visitare il convento di S. Francesco e il teatro Romano con annesso museo. Sono tornato da quelle parti dopo quasi 14 anni dall'ultima volta che con la classe ho fatto da guida ai turisti ed ero molto emozionato. In un negozio di souvenirs io e Olimpia ci siamo scambiati regali; mi ha regalato un ciondolo con un sole, mentre io le ho regalato un ciondolo con una croce che ha scelto da sola,perché io non sono molto ferrato in questo.

Nel pomeriggio anche il meteo si è messo a piangere, quasi interpretasse la mia tristezza per il fatto che se ne sarebbero andati di lì a poco, ma Olimpia ha sfoggiato ancora le sue doti magiche e mi ha proposto di vedere il mio film preferito The sound of music. Sono stato anche nei luoghi in cui lo hanno girato, e rivederlo insieme a lei è stato bellissimo. Ci rivedremo il 27 novembre per il concerto della nostra Divina e anche quella sarà una giornata memorabile.

1 commento:

olimpia ha detto...

Ciao fratellino questo tuo scritto ha fatto rivivere in me tutte le belle emozioni passate insieme, sei dolcissimo ti voglio bene ed hai ragione quando dici che abbiamo il concerto di Laura ancora da passare insieme un'abbraccio la tua sorellina.